PACKAGING BELLO, PRODOTTO FORTUNELLO.



  • 16-09-2013 Non c’è niente da fare. Quando vado alla ricerca di un libro sconosciuto, un Normal Seller che mi conquisti, non riesco a fare a meno di scegliere quello con la copertina più bella.
    Basta una foto misteriosa, un viso particolare, uno scorcio magico.

    Mi capita anche con le merendine del supermercato. Sono quasi arrivata alle mie preferite quando gli occhi cadono su una coloratissima scatola piene di stelle, pois e animaletti. Presa!
    Per non parlare degli shampoo. Cedo sempre al barattolo più glamour, raffigurante capelli sbrilluccicanti e fluenti.

    E’ dura poi ammettere di aver beccato il libro più soporifero dello scaffale, la merendina “possa” dalla discutibile bontà, lo shampoo amplificatore di forfora e opacità.

    Come l’abito non fa il monaco, pacchetto non fa il prodotto, direte voi.
    Ma se tanti commettono il mio stesso azzardo, significa che IL FASCINO DELL’INVOLUCRO FUNZIONA.

    E poi, come dice un detto controcorrente, “che sei bello dentro interessa solo ad un radiologo”.

    Ecco perchè oggi, vi mostriamo degli esempi di packaging folle, narcisistico, crudele e megalomane, ma veramente ben riuscito.

    Leggi di più --> http://www.cittadellacomunicazione.it/packaging-bello-prodotto-fortunello
  • .LINK

Packaging artistico

Packaging Politically Uncorrect

Packaging Nerd

Cigarettes Packaging